martedì 30 settembre 2008

Cambio nome



Quando apersi questo blog, ricordo, m'arrovellai parecchio sul nome da dargli. Sono un indeciso di natura: prima lo chiamai L'asfodelo incerto, in onore dell'ultimo libro scritto da Sebastian Knight (personaggio-scrittore nato dal genio di Vladimir Nabokov, vedi La vera vita di Sebastian Knight, appunto); poi decisi di chiamarlo Il lestofante per ricordare il titolo di una mia lontana e isolata plaquette poetica. Infine, dopo vari tentativi, mi decisi semplicemente a mettere il mio nome nell'intestazione. Tuttavia, dopo circa un anno dall'apertura, ho avuto un ripensamento, frutto anche del ricordo di un racconto di Luis Sepùlveda (che parodiava Cortàzar) che si trova ne Le rose di Atacama (Guanda). Su questo testo c'è un ricordo particolare che prossimamente affronterò. Adessi basti dire che uno dei racconti s'intitola, appunto, Un tal Lucas. Bene, d'ora in poi questo sarà il titolo del mio blog.

P.S.
Un grazie all'amico Giulio senza il quale non avrei conosciuto tale libro e tale racconto. Spiegherò tutto, a tempo debito.

2 commenti:

fabristol ha detto...

DEvi ancora spiegarci il perché... mi raccomando

Luca ha detto...

Lo farò tra poco. Grazie Fabristol per l'interessamento.