domenica 11 settembre 2011

United They Stand

Come sottolinea giustamente il Pazzo, oggi va in onda lo Zebe-day.
Starne alla larga è possibile? Dipende, io c'ero quasi riuscito; purtroppo mi sono imbattuto in questa pubblicità a tutta pagina sul Corriere della sera.
mi scuso per la qualità dell'immagine, ma cliccateci sopra per veder meglio

È un'inserzione pagata (credo) dall'American Chamber of Commerce in Italy per il decennale del September 11. Quello che più stupisce è constatare che, tra tutta quella striscia di sponsors sulla destra che sostengono i due fasci di luce azzurrina (richiamo delicato delle torri), sia assente quello di una ditta di pompe funebri.
Ma poi ho visto che c'erano la Exxon-Mobil, l'Eni, la J.P. Morgan, la Franklin Templeton Investiments, la Standard's & Poor's-McGraw Hill, la Philip Morris, la Xerox, la Mattel, la Pfizer, la Finmeccanica, la Cisco... e mi sono detto che no, non importa che ci sia anche un'agenzia di pompe funebri, va bene così, bastano loro, sì.

1 commento:

Irene Ipermnestra ha detto...

Le uniche armi che io approvo sono nobili e incruente: lo sciopero e il voto.

Don Lorenzo Milani

http://www.emergency-tv.org/incontro-nazionale/