sabato 19 novembre 2011

Addirittura la Dedra

*
La Dedra è stata l'ultima berlina di casa Lancia in grado di competere sullo stesso piano delle omologhe berline tedesche dell'epoca. Me lo ricordo bene: il parco auto degli italiani non si era ancora così massicciamente esterofilizzato. E la Dedra aveva un alto indice di gradimento, forse superiore all'Audi 80. Voglio dire: l'Audi cominciava in quegli anni ad avere un apprezzamento sul mercato, soprattutto con il modello Audi 80 B3. E la Dedra, addirittura, riusciva vendere metà produzione nella stessa Germania, infatti,
di circa 250mila esemplari prodotti dal 1989 al 1992, il 50% fu venduto in Germania, dove l'auto è stata particolarmente apprezzata.
La pigrizia m'impedisce di fare una ricerca su quante Fiat-Lancia-Alfa Romeo siano state vendute in Germania negli ultimi tre anni, in rapporto a quante Audi-Bmw-Mercedes in Italia per lo stesso periodo. Pigrizia sì, unita alla presunzione di sapere già la risposta, non credo molto gradita dalle parti di Detroit... ops, Torino.

Quindi, fare dell'ironia sul fatto che il parco macchine della presidenza del consiglio sia fermo alla Croma e alla Dedra è molto rischioso, dato che, probabilmente, tali modelli hanno una valutazione sul mercato dell'usato molto superiore alle Croma o alle... come che si chiama l'erede della Dedra? Ah già, non è stata fatta - di pochi anni fa.

3 commenti:

uoitiua ha detto...

L'erede della Dedra era la Lybra, che io personalmente trovavo elegantissima.

Luca Massaro ha detto...

Sì, lo so... Ma, a parte i gusti personali, la Lybra ha fatto la fine del rospo schiacciata dalla concorrenza soprattutto tedesca. Dopo di essa... niente, solo la nuova Lancia Delta che, ammetterai, non rientra nel segmento delle auto nominate. Curiosità: della lybra è stata venduta la proprietà intellettuale per una produzione cinese, vedi wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Lancia_Lybra

uoitiua ha detto...

Fantastici questi della Zotye Lybra, non lo sapevo.