mercoledì 2 novembre 2011

La settimana dei morti di Google


Io non mi ci addentro nelle complicazioni "sociali" internettiane, con questa smania del cazzo di condividere coi propri amici suggestioni e via discorrendo. E poi Google Plus è una grande cagata. Ripeto: era così semplice andare su Reader, cliccare "share" (condividi) o "like" (mi piace) e buonanotte sonatori. Ora invece se clicco su g+ succede che i miei click vanno dentro tale contenitore a cui possono accedere solo coloro che sono nella mia cerchia. Ma io non ho cerchie e non voglio averne. Il cerchio stringe e soffoca, chiude ed esclude, confina... Così non cerchio niente, leggerò e basta e non esisterà più nel mio blog l'angolo delle ultime condivisioni. Allungherò l'elenco link che in automatico rinnova i post dei miei blogger preferiti. C'est tout. Spero qualcuno mandi un segnale a Mountain View. E un piccolo fuck you.

1 commento:

alex ha detto...

a parte la sottile ironia di Riccardo il più cattivo che ha fatto +1 da google+ su questo post - quando condividi su g+ puoi mettere la condivisione pubblica, quindi non chiusa nelle cerchie.