venerdì 11 novembre 2011

Lui


No, il paese non è
spopolato.
Sono
tutti nel bosco.
Tutti
alla battuta.

Dicono
che solo ritorneranno
a opera fatta.

È un anno,
più d'un anno, ormai.

Quello che ritroveranno,
non se l'aspettano: lui,
che loro hanno ucciso, qui
più vivo e incombente
(più spietato) che mai.

Giorgio Caproni, Il franco cacciatore, Garzanti, Milano 1982










2 commenti:

Olympe de Gouges ha detto...

eh eh, comincia a farsi strada il dubbio, perciò, passami l'autocitazione, ho scritto subito che gli si doveva votare contro e andare a elezioni

non so in quanti se ne sono accorti (ma se ne stanno accorgendo) è ancora lui l'ago della bilancia

Luca Massaro ha detto...

già