domenica 26 febbraio 2012

Fuochi della fede

Tra poco devo uscire per preparare il barbecue. Carne alla brace, oggi, a pranzo.
A casa ho due Bibbie di Gerusalemme, identiche, quelle con la copertina rossa e la scritta dorata (una me la comprai io per studiare, l'altra me la regalarono). Mi chiedo: se ne usassi una per accendere il fuoco, cosa dite, avrei una ritorsione diplomatica da parte della diocesi?

12 commenti:

Balqis De Cesare ha detto...

magari se gli hai occupato il territorio come fanno gli Ammerigani
Tu quoque Massaro, mi cadi nei tranelli della stampa occidentale

K. ha detto...

x-|
Nooooo! Ferma la tua mano Lord Barbecue!
Tu commetteresti un grave peccato agli occhi della dea Athena!
Non lasciare che il nefasto influsso di Arles ti conduca a scatenare la tua ira contro chi è innocente.
Un libro vale sempre per ciò che è: pagine di pensiero.
Alimenta il tuo fuoco con i corpi morti di chi vuole mettere zizzania tra te e il libero pensiero.
Preserva la Bibbia, come preserveresti i Patti Lateranensi e altre favole per bambini.
Chetati, Lord Barbecue, e inoltra in dono a me la copia in esubero, accompagnata da abbondante porzione di grigliata mista via porta USB.
Così tu non ti macchierai d'onta e io mi macchierò d'unto sacro, lavando con esso l'onta di quella cazzo di polenta da mestolo keniota che ancora mi perseguita negli incubi notturni.
Ho parlato con domenicale saggezza.
Il Cavaliere d'Oro di Libra, che viene via un tanto alla libbra.

astime ha detto...

I residui della combustione dell'inchiostro sono tossici: i sacchetti della verdura vanno meglio :))
(Qui tira vento, se anche lì, conviene fare attenzione)

Marcoz ha detto...

Ritorsioni diplomatiche, credo di no, ma è possibile che ti verrebbero a dire che sei brutto e cattivo, cercando di nascondere il rimpianto per quei bei tempi in cui saresti stato tu il combustibile per un barbecue.
Piuttosto, ci sarebbe da mettere in conto l'azione di qualche fantico di Militia Christi, che potrebbe venire sotto casa tua a imbrattarare i muri con lo spry.

Comunque, se vuoi assistere a reazioni un po' come si deve, rimango dell'idea che sia molto meglio bruciare pubblicamente il Corano. Non rimarrai deluso, anche se non ti trovi in territorio islamico occupato.

Luca Massaro ha detto...

@ Balqis
sono contento del tuo commento. Può darsi tu abbia ragione, vale a dire ch'io sia facile preda delle trappole occidentali. Solo che stamani, di passata, ho letto che il rogo dei 3 Corano sarebbe stato involontario, cioè: potevano esserci anche Bibbie accanto, e quindi, limitandomi a questa prima, superficiale informazione, m'è balenato l'idea del post.
Insomma, per farla breve: capisco che i talebani combattano contro gli invasori infedeli per liberare il "loro" territorio, ma non capisco come la spinta alla rivolta la possano dare queste banali fiammelle della fede.

Luca Massaro ha detto...

@ K.
Ho fermato la mano, ci mancherebbe. Piuttosto che un libro, mi stampo un editoriale del corsera su foglio A4 e mi brucio quello.

Luca Massaro ha detto...

@ Astime
L'avevo sentita questa, infatti.
Ma vabbè, per l'accensione ho usato giusto una pagina di giornale e poi legna fine.
Riguardo al vento: ho un barbecue a muro, in giardino, quindi poco rischio incendi.

Luca Massaro ha detto...

@ Marcoz
Cercare di attirare l'attenzione con simili metodi non rientra nei miei desiderata.
Immagino la scena: «Blogger brucia Corano in giardino, e manda il filmato in rete» su Repubblica online, e poi l'Imam di Milano da Vespa, e il dibattito, e le minacce... Sarebbe davvero una cazzata, peggio ancora delle magliette di Calderoli.
Conosco poco l'Islam, solo attraverso - come diceva prima Balqis - la stampa occidentale. Certo, mi sgomenta che ancora tanti umani si facciano guidare dalle suggestioni della fede, e ringrazio (chi ringrazio? Il Cielo?) di essere nato in una parte di mondo "secolarizzata" abbastanza da concedermi il lusso di non credere; ma non sono un integralista all'incontrario, nel senso che non voglio convincere alcuno a pensarla come me.

Balqis De Cesare ha detto...

@Luke
se tu fossi ignorante e affamato capiresti
Ognuno ha le sue fiamme
Cio' che pare banale a te, e' vitale per altri
Poi comunque i Talebani stanno per aprire, o gia' l'hanno fatto, un ufficio diplomatico a Doha con le benedizione degli Americani, quindi non credo li vedano piu' come invasori

Marcoz ha detto...

Luca,
per evitare, giustamente, di cadere in una sterile provocazione, mettiamola sul piano dell'esperimento: si brucino entrambi, Bibbia e Corano, e si prenda nota di quante teste di cocomero possono vantare i due gruppu sostenitori dell'uno e dell'altro libro, sul territorio italiano.

Esperimento, magari, da ripetere in Olanda o UK, ma solo se si è disposti a donare la vita in nome della scienza.

Luca Massaro ha detto...

Marcoz, per la scienza questo e altro. Ma dov'era quel vagone pieno di scimmie destinate ad essa? Ce ne potremmo far prestare, amichevolmente, una; insegnarle a leggere e, poi, proporle la cosa.

Marcoz ha detto...

Prendere una scimmia, insegnarle a leggere e poi darle come lettura Bibbia e Corano, col rischio che ci creda? Mi sembra una crudeltà troppo crudele. Meglio la vivisezione.