sabato 18 febbraio 2012

La nobiltà dei suini. L'ignominia degli umani

D'inverno, in campagna, col freddo intenso e le mani che gelano, si ammazzano spesso i maiali, li si eviscerano, li si sezionano, se ne fanno prosciutti e salami, salsicce e finocchione, rigatini e capacce, sambudelli e buristi, eccetera.

D'inverno, a Crans Montana o a Saint Moritz, col freddo intenso e le mani che gelano, non crepano punti maiali...

2 commenti:

Popinga ha detto...

Potrei darti una risposta teologico-blasfema. Oppure dirti che il paragone con il porcello è irriverente per il porcello.

Luca Massaro ha detto...

PD, con Bersani segretario?