venerdì 20 luglio 2012

Illuminazioni pubblicitarie

Mantellini osserva alcune cose relative alla pubblicità di un prodotto per l'homepage di un quotidiano online, in questo caso Il Post, ma poteva benissimo essere anche la Repubblica o il Corsera.
Mantellini commenta tre schermate: la prima
«Se i pubblicitari del Maggiolino fossero persone illuminate farebbero questa pubblicità in background.»
La seconda
«Se i pubblicitari del Maggiolino fossero persone un po’ meno illuminate ma più furbe la farebbero così.»
Infine
«Se i pubblicitari del Maggiolino fossero esattamente come sono la farebbero così.»
Tutte giuste queste considerazioni. C'è solo un errore, mi sembra, abbastanza grave: non sono i pubblicitari ad autorizzare la pubblicazione di tale pubblicità, ma il direttore responsabile. In questo caso Luca Sofri, illuminato o meno che sia.

1 commento:

Christian Giordano ha detto...

L'illuminazione è sempre auspicabile, per pubblicitari, psicologi del marketing e direttori. E anche per i giornalisti.