domenica 13 gennaio 2013

Pensavo al puzzone (non di Moena) prima di cena.

Io non so se davvero er puzzone, dopo essere stato ospite della trasmissione di Santoro, avrà guadagnato reali consensi per la sua performance. Non lo so, ma se sì, non capisco perché. Perché ha proposto programmi politici convincenti, ovvero promesso credibili benefici ai cittadini elettori in caso di vittoria? Perché è stato un bravo ballerino, cantante, caratterista? Perché il suo eloquio fa l'effetto sui telespettatori come il suono del flauto dell'incantatore di serpenti?
In buona sostanza, mi piacerebbe conoscere non tanto le motivazioni politiche - non ce ne sono, Orazio, non ce ne sono - quanto le motivazioni psicologiche che porterebbero molti suoi precedenti elettori, delusi dalle sue ripetute prove di governante del cazzo, a ricredersi nel vedere lo spettacolo di arte varia di uno che, di sicuro, non è innamorato di loro, ma di sé.

Misteri della fede. Annunceremo la morte della Repubblica, proclameremo la sua Resurrezione.

E Monti? Quando passano all'attacco Monti e il suo centro che non si sente centro ma che vogliono superare i concetti di destra sinistra centro? Quando iniziano a far le pulci, ora che possono, ora che devono, al colossale conflitto di interessi che riguarda Berlusconi, trave enorme negli occhi della cosiddetta democrazia liberale?

La Chiesa cattolica, dopo un primo timido sbilanciamento al centro, attende di prendere una decisa posizione, passasse il caso che er sudicio riuscisse nell'impresa, meglio tenerselo buono, in fondo può tornare comodo per difendere i valori cristiani dal relativismo nichilista.

4 commenti:

  1. Appunto. Dov'è, che il personaggio avrebbe fatto una bella figura?
    Non l'ha fatta. Eppure, mi racconta mio marito che svolge un lavoro a contatto con il pubblico, che il giorno dopo ha ricevuto una bella serie di rinnovati fans del puzzone: e allora il problema, mi dispiace dirlo, è negli italiani.

    RispondiElimina
  2. aggiungo questo link di precisazioni http://www.lavoce.info/tutti-numeri-berlusconi-serviziopubblico/

    RispondiElimina
  3. ne ho sentito solo uno stralcio, ma solo perchè ero in doccia e non potevo cambiare canale radio.
    forse più che risultare vincente lui sono risultati perdenti i giornalisti (santoro-travaglio) che avrebbero dovuto/potuto metterlo con le spalle al muro, se fossero stati un po' più sgamati del mestiere.
    perchè travaglio, invece che tornare sulle puttane-story, sulle quali gli italiani non pare si scandalizzino nemmeno più, anzi, non gli ha elencato tutte le promesse disattese?

    RispondiElimina