martedì 26 febbraio 2013

Alba dorata

Su neve.


Ho dormito e non ho fatto sogni strani. In realtà, volevo attendere i risultati definitivi del Viminale, poi mi sono rotto le palle, data la lentezza pre-invenzione del telegrafo (le 3:48 di stanotte, ultimo aggiornamento)
Niente se. 
Il Pd ha perso, ma col premio di maggioranza ha anche vinto (alla Camera).
Il Pdl ha vinto anche se non ha vinto, ma il meccanismo elettorale lo punisce (piccolo, brevissimo godimento da porcellum schifoso).
Il MoVimento Cinque Stelle ha vinto e farà casino.
Monti e il centro di Fini-Casini, che pena.
Ingroia, ah.

Data la situazione, mi auguro che Pd e M5S trovino un minimo accordo per un governo di breve respiro (cof cof) per fare poche riforme indispensabili, anche se - mi rendo conto - sarà difficilissimo che accada.

Beh, basta. Adesso revisioni dell'automobile e delle basse vie urinarie (pene compreso).

10 commenti:

Balqis De Cesare ha detto...

E' l'alba del giaguaro

Luca Massaro ha detto...

P.S.
Ho aggiunto qualche postilla.

Balqis De Cesare ha detto...

Io se si rivota a breve, torno da Berlusconi .
Qua pure i terremotati lo hanno votato .
Significherà qualcosa ?

giovanni ha detto...

Ce li vedi ad abolire il finanziamento ai partiti? A ridursi lo stipendio? Nooo cercheranno un'intesa con il pdl e Monti.
Mica per niente, solo per senso di responsabilità. E poi ce lo chiede l'Europa. ... e i mercati? non lo vedi lo spread? Già sale.

Luca Massaro ha detto...

Aspettiamo qualche giorno e, appunto, vedremo. Ripeto: io me lo auguro, ma dubito che accada. Solo una cosa: gli accordi di volta in volta si trovano conciliando due diverse posizioni - di questo dovranno essere consapevoli entrambi.

Raga ha detto...

Se fanno l'intesa col PDL cascano nella trappola di B, lo spread scende, lui non lo condannano e in Italia non cambia niente, ci possiamo dimenticare il dimezzamento dei parlamentari, la cancellazione delle province e la riforma elettorale.

Francès ha detto...

Accordarsi con Grillo significa affidarsi ad un populista. Abbiamo assistito al voto di pancia. Perché pure un governo di pancia (che tra l'altro vomiterà subito!)?
Dico questo perché Grillo non ha nessun interesse a governare. Governare significa assumersi delle responsabilità e a Grillo non conviene. Preferisce lamentarsi nelle piazze e sul web.

Luca Massaro ha detto...

Raga Raga? ;-)

Luca Massaro ha detto...

Sì, Francès, ma "che fare?"

Raga ha detto...

Raga Raga