lunedì 3 giugno 2013

Non date retta ai leccafiche

Premesso che ha ragione Ivo Silvestro sostenendo che «forse è meglio che le celebrità stiano zitte», io domani mattina mi presento all'ufficio brevetti a depositare un modello (improvvisato con dei palloncini per bambini) di preservativo per la lingua. Alla fragola, al limone, al tantum verde.
foto presa qui
P.S.
La redazione del Corriere online riporta la notizia citando le parole di Micheal Douglas:
«ho scoperto che, senza entrare troppo nello specifico, la particolare forma di tumore che mi ha colpito è stata causata dall’Hpv (o Papilloma Virus, ndr), che ho contratto praticando il cunnilingus (la stimolazione con la lingua e con la bocca degli organi genitali femminili***) che però è anche la miglior cura per esso. Come dire, ti dà e ti toglie».
***Ecco, per capire, la seconda parentesi di spiegazione su cosa sia il cunnilingus è data dallo stesso Douglas oppure anch'essa è di “redazione”? 
Nella mia ignoranza, sarebbe stato meglio spiegare cosa intende Douglas con il fatto che tale pratica orale sia, allo stesso tempo, causa e cura del male che ha contratto: in altri termini, io non ho capito se sia una battuta (peraltro infelice) oppure un dato medico-scientifico che leccare una vagina infettata di Hpv faccia male e bene allo stesso tempo.

2 commenti:

Balqis De Cesare ha detto...

la questione è controversa
Va approfondita ^_^
http://www.guardian.co.uk/news/datablog/2013/jun/02/michael-douglas-oral-sex-cancer-facts

http://blogs.menshealth.com/health-headlines/should-you-stop-having-oral-sex/2011/03/01

Luca Massaro ha detto...

Grazie dei link.
Non metto in dubbio la complessità, né tantomeno i rischi connessi al tal pratica sessuale.
È che non capisco davvero cosa possa intendere Douglas con «ti dà e ti toglie». È solo una boutade relativa al fatto che il cunnilingus "dà" piacere a chi lo pratica togliendo poi per contrappasso?