sabato 6 luglio 2013

Quello che si può


Sono contento che Walter Siti abbia vinto il Premio Strega.
Sono contento, altresì, che Resistere non serve a niente sia stato il mio primo romanzo in formato elettronico che ho letto anno scorso, non appena comprai il Kindle.
A proposito: chi lo vinse anno scorso il Premio Strega?

A partissima:
Mi dispiace tanto non poter scrivere tutto quello che vorrei, anche se m'impegno molto a raccontarne una parte. Cosa mi trattiene? Pudore? Paura di ferire chicchessia, me compreso? Mettermi alla berlina. Ma ho già una berlina, pur se piccola.
Compito delle prossime settimane: pensare a fondo a quel che vorrei veramente scrivere ma non posso.
Come dissi all'analista la seconda e ultima volta che ci andai (a gratis): «Dottore io non ce la faccio a fare questo e quello, non posso». E lui: «Dica pure: non voglio».
Aggiungere al compito: discernere tra cosa veramente potrei ma non voglio (tipo raccontare qualcosa che ho in punta di tastiera ma mi trattengo dal farlo) e cosa vorrei ma realmente non posso (tipo pagarmi 80/100 euro di psicoanalista alla setttimana).


5 commenti:

siu ha detto...

Compito bell'e svolto, direi, visto che hai già ottimamente discern...izzato (ma proprio un verbo difettivo dovevi scegliere..??).
Anche se è vero che potresti aggiungerci un piccolo esempio di quei "qualcosa" che restano in punta di tastiera, se proprio vogliamo... Solo che allora non sarebbe più una cosa che "potresti ma non vuoi", mi sa che non se ne esce...

Luca Massaro ha detto...

cara Siu, ti ringrazio tanto del tuo giudizio che mi regala un po' di potere e un po' di volere.
A parte.
Per uscirne, stasera esco (invito compleanno ex compagno elementari, pensa un po').

riccoespietato ha detto...

non ci credo.
(che vorresti cacciare 80leuri/s per lo strizza; non ci credo)

Luca Massaro ha detto...

@rs
per la prima volta un tuo commento finisce nello spam: l'ho recuperato per caso. Sappi che non la decido io la selezione ;-)

riccoespietato ha detto...

al tuo antispam non piacciono i non credenti, si vede :)