domenica 12 gennaio 2014

Fuffington Post


Il direttore dell'Huffington Post Italia è Lucia Annunziata
Qualcuno mi spiega la differenza editoriale tra lei e Barbara D'Urso?

9 commenti:

Balqis De Cesare ha detto...

Ma dai che è domenica, si può essere più leggeri.
E' comunque un argomento importante.
Un uomo non può capire la sofferenza delle donne causata da intrecci di corna.
Bisogna parlarne !!!
E' un fenomeno sociale.

Luca Massaro ha detto...

Non discuto dell'importanza dell'argomento; mi riferisco al titolo e al taglio da novelladuemila strappalacrime scelto e/o avallato da Lucia Annunziata.

Balqis De Cesare ha detto...

Se il massimo livello della politica in Italia, è una ministra che manda gli sms sconci mentre allatta, allora va bene pure quel taglio.
Anzi, io li candiderei al pulitzer o al nobel.

Minerva ha detto...

E' di livello infimo, sempre. Dai titoli ai contenuti. E non solo la domenica.

Luca Massaro ha detto...

@ Minerva
Sì, immagino. A me ha dato particolarmente fastidio il virgolettato del titolo senza dire chi ha detto tale frase, lasciando intendere che essa sarebbe la vox populi delle donne tradite.

siu ha detto...

Lo trovo un titolo orrendo, e che venga da Novella 2000 o dal Fuffington poco importa. Inaccettabile per due fondamentali motivi, a voler tralasciare quelle ridicole virgolette. Primo, perchè nel suo tono da fotoromanzo declinato al femminile degenere sottintende in qualche modo che gli uomini non soffrano per amore. Secondo, perchè inventa, e nel contempo reitera e avalla, una chiave che relega le tre ipotizzate protagoniste femminili della vicenda nel solito ghetto -fortunatamente ormai abbastanza irrealistico e perciò ancora più asfissiante- di appendici dell'uomo, elementi di serie B lontani dallo scenario che conta, semplici e belle figurine di contorno coattivamente e un po' pateticamente votate alle immutabili beghe degli "affari di cuore" di più bassa lega.
Notazione a margine, ma per niente a margine: la stampa francese (anche di opposizione), ben più professionale della nostra, ha dato alla notizia un rilievo molto più circoscritto, e adeguato alla sua natura.
Inoltre, sarà dietrologia, ma non vi dice niente il fatto che "Closer", la rivista che ha lanciato lo scoop, sia di Mondadori-France? L'amicizia del bollito bitumato con Sarkò non c'entra proprio niente, in un momento in cui la stella di Hollande è tutt'altro che all'apice, e in prospettiva elettorale la Le Pen sta preparando un raccolto epocale in area (anche) tutt'altro che estremista?

riccoespietato ha detto...

aria fritta. annunziata, poi: ma che ne saprà mai.
voglio leggere un editoriale della signora bartolini, in proposito.

a informazzione, datte da fa'.

Luca Massaro ha detto...

Sì. Sui, ho notato anch'io la diversa resa mediatica dei francesi dell'accaduto. inoltre non sapevo che il settimanale fosse del gruppo montatori-segate.
il merda si prepara il terreno giusto per la prossima campagna elettorale, con la complicità dei suoi presunti avversari.

siu ha detto...

Il Corriere: "Hollande, tutto torna a Ségolène: gli presentò lei le due amanti"

Il Fatto Quotidiano: "Hollande rubacuori: qual è il suo segreto? - Vota il sondaggio"

Sì, vabbè, ma allora ditelo che era una gara...