lunedì 31 marzo 2014

Calze a retaggio

Per esempio, uno piglia un articolo come quello di Slavoj Zizek pubblicato in traduzione ieri da la Repubblica (il rimpicciolimento è un omaggio al cambio grafico alla cazzodigeorgia che, a me, ha peggiorato di molto la lettura), e dice: - A chierico, ma che cazzo stai a di'?
Il filosofo e psicoanalista sloveno rimbrodola un pippone europeista senza specificare, anche brevemente, con chiarezza, cosa voglia dire con: «l'Europa dovrebbe prima trasformare se stessa a tornare a dichiarare il proprio impegno per l'essenza emancipatrice del suo retaggio».
Dopo aprile viene maggio, le elezioni europee.

L'Europa ha un retaggio? Van Rompuy (Rumpoi) indossa un paio di calze a retaggio autoreggenti, sotto il vestito d'ordinanza.

E poi, per finire:
«Per dirla in maniera cruda, se il Nuovo ordine mondiale emergente è il destino non negoziabile per tutti noi, allora l'Europa è perduta: e dunque, l'unica soluzione per l'Europa è assumersi il rischio e rompere l'incantesimo del nostro destino. Solo in questa nuova Europa l'Ucraina potrebbe trovare il suo posto. Non sono gli ucraini che devono imparare dall'Europa: è l'Europa che deve imparare a far proprio il sogno che ha animato i manifestanti di Maidan».
Per dirla in maniera cotta: nel rispetto di tutti i morti caduti in piazza Maidan, sembra appurato che il sogno di molti (non di tutti, ok) manifestanti, sia di stampo neonazista. E quindi?
È a fine mandato, ma il messaggio subliminale psicoanalitico di stampo lacaniano può arrivare lo stesso al prossimo presidente dell'Unione Europea che sostituirtà Barroso, il quale, in caso di defenestrazione alla Yanukovic provocata da future manifestazioni maidan® nelle piazze d'Europa, potrà legittimamente auspicare che la Russia annetta un'altra  penisola, della UE però. Non vedrei male l'Italia per lo scopo, anche perché Putin saprebbe già chi fare Governatore Supremo, nevvero?

4 commenti:

riccoespietato ha detto...

il "governatore supremo" è ormai spompo, e comunque suvvia, siete/siamo abituati. a lui, e alla condizione di provincia-portaerei.

(tu cadresti in piedi. metti l'impianto a gas e via)

Alberto Cane ha detto...

A proposito del cazzodigeorgia ho mandato una mail a Repubblica chiedendo i soldi per un nuovo paio di occhiali.

Luca Massaro ha detto...

Fammi sapere, Alberto, se te li spediscono, anche se fosse una sola lente alla Sherlock Holmes.

Anonimo ha detto...

Riveste quivi la più somma importanza puntualizzare che la corretta pronuncia di von Rompuy è "fon rampàu", con la f simpatica e la à sbadigliata.

Il pressapochismo in un ambito di capitale importanza come quello della fonetica non può che dare adito a un becero populismo che rompe con l'ampio retaggio delle tradizioni culturali europee.

Goliarda Saccenza