domenica 2 marzo 2014

Porcomondo (canzonetta di Carnevale)

[*]

Sappiate che il mondo
il mondo
il mondo

(quante volte va ripetuto mondo?)

è porco e distratto
mi prende la mano
e trascina
a culo nudo

nel fondo
nel fondo
nel fondo

(che ripetuto per tre fa truogolo)

E mentre sono
alla ricerca
del perché e del per come
sono al mondo
al mondo
al mondo

in questo preciso momento
mi pongo eziandio una domanda:
se è la stessa cosa essere
nato che non
per l'economia del mondo
del mondo
del mondo

nell'idea che la storia contenga
una vita dopo l'altra a vedere
il ripetersi della legge del menga

Ahimè! consolarsi che il tempo
alla fine tutto maciulla
non serve a nulla
e - parimenti -
essere contenti
che tutto si risolva nel niente
è da deficienti

(anche se
deficere est iuris gentium)

...

1 commento:

riccoespietato ha detto...

vicino a maciulla ci vedevo bene fanciulla.
eziandio, ma anche perbacco e ohibò come fosse.
(+n)