giovedì 28 agosto 2014

Al lavatoio

- Buonasera Dio, come va?
- Buonasera uomo, non c'è male.
- Non c'è male? Come: non c'è male? Il mondo è pieno di male.
- Allora abbastanza bene.
- Non ce n'è abbastanza di bene.
- Senti a me, uomo: vuoi parlare? Parla, ma non mi confondere con le tue manfrine linguistiche, ché io ho tempo da perdere, ok, ma tu no, tu non ne hai da perdere, ricordatelo.
- Perdonami Signore, non volevo confonderti. Vorrei soltanto farti alcune domande.
- Ancora non hai finito di domandare? Guarda che io non sono mica un imam buono per ogni stagione (porco me, quando li intervistano e mi dicono che vogliono islamizzare il Vaticano mi scompiscio dal ridere).
- No, Signore, non si finisce mai - ovvero si finisce con la morte - di porti (nel senso di porre a te, non di plurale di porto o della seconda persona singolare del verbo portare) domande.
- Ora ti tiro un àncora in testa e te l'attracco al. Va' al punto o vado via.
- Sì, ecco, vorrei che giudicassi questa mia considerazione: appurato che Tu, in quanto Dio, sei un prodotto del cervello e non il cervello un Tuo prodotto, è forse per tale ragione che nel mondo ci sono tante teste di cazzo?
- Sai cosa penso? Che siete messi male, voi umani.
- E perché?
- Perché se io sono ciò che tu dici, allora ammazza l'uomo che i cimiteri crescono: è più facile spariscano le vostre teste che le vostre idee malate. Lunga vita a me, dunque, quale che sia la maniera con la quale mi immaginate e credete.
- Dunque spiegami: se tu ci fossi indipendentemente da noi, in concreto, cosa faresti per la nostra specie pensante, nella fattispecie ai nostri cervelli?
- Li metterei in una vasca.

3 commenti:

riccoespietato ha detto...

beh, per quelli di noi che hanno solo la formazione pop, è matrix.

Hombre ha detto...

putnam miseria... cos'hai messo nel tuo blog che ne rallenta il caricamento?
Cervellotico.

Luca Massaro ha detto...

@ rs
E quando viene Neo?

@ Hombre.
A parte delle poppe, nient'altro. Non saranno mica quelle a rallentare il caricamento?