lunedì 6 giugno 2022

Adam Smith però leggeva

Siccome sono filorusso, "putiniano", Z, eccetera, l'Ambasciata russa m'informa che il 6 giugno 1799 nacque Puškin e per questo, tale giorno, è dedicato alla lingua russa che, ahimè, non conosco. Fatto sta che ho aperto l'Eugenio Onegin e, dalle edizioni che ho sott'occhio, estraggo una delle strofe iniziali del capolavoro puskiniano che dedico volentieri al ministro degli affari esteri in carica del governo italiano affinché comprenda.

[*]
Della stessa strofa, ecco la versione di Giovanni Giudici:

VII

Gran passione non sentiva
A tormentarsi per dei suoni,
Tra giambo e trocheo non riusciva
A stabilire distinzioni.
Teocrito e Omero derideva,
Ma Adam Smith però leggeva,
Era un profondo economista;
Come uno stato si arricchisca
Sapeva giudicare infine
E di che viva e anche perché
Necessario l'oro non è
Se vi sian materie prime.
Suo padre non lo comprendeva
E nuove ipoteche accendeva.

d

14 commenti:

Anonimo ha detto...

è anche sfiga, diciamocelo

due pupazzetti
giovinetti
prima alla sanità
poi agli esteri

e come quando cade in terra il pane
e finisce sempre sul lato del salame.
Arriva così la pandemia
poi la guerra.

allora, è proprio sfiga.
Ma noi
noi non si era pronti
solo due giovinetti
ragazzi per icone, per immagine
nuova politica di giovinezza
«Giovinezza, Giovinezza»
ripeté ridendo il gatto nero
rottamatori di vecchiezza

Della nova alleanza
partiti da sinistra democratici
arrivati alle stelle
cinque in tutto
ma proprio di lusso

Noi non pensavamo,
non pensavamo che i ministri
dovessero, casualmente
ma è proprio sfiga
anche governare

Non chiederemo scusa
è colpa della sfiga
nient'altro che sfiga
Prima la pandemia
poi anche la guerra.

Prima il marchio verde, per lavorare
poi le armi, per obbedire

Noi non pensiamo
non pensiamo proprio

MB

Anonimo ha detto...

Se è Adam Smith, arricchisca è inteso: come uno stato si debba impoverire. Come ripeteva in modo ossessivo l'invasato confindustriale Oscar Giannino (nel film: il laureato) «affamare la bestia».
E ci sono riusciti: grazie ai tecnici soprattutto progressisti, con l'ulivo, hanno affamato la popolazione e gli oligarchi hanno fatto grassi affari. Hanno ipotecato il futuro di quelli che un tempo erano cittadini di uno stato e oggi sono schiavi globali, di aziende come Sua Bontà Google: il capitale dalla faccia buona, che ospita tanti blog anticapitalisti.

Non a caso oggi Romano Prodi è considerato un santo cardinale benefattore, sui massmedia delle élites, ma anche e soprattutto da molta sinistra (che gli ha portato i voti su un vassoio d'argento)

MB

Anonimo ha detto...

Non a caso l'autore del Green Pass, e di una delle più grandi discriminazioni della storia repubblicana, è inequivocabilmente maiuscolo: il Presidente Nazionale della Sinistra Giovanile

[..]A marzo 2007 viene eletto presidente nazionale della Sinistra giovanile dagli oltre 400 delegati riuniti a Roma[1]. Nell'ottobre dello stesso anno viene nominato nella costituente nazionale del Partito Democratico.

Democratici di Sinistra e poi nella costituente Partito Democratico!

il più grande fascista contemporaneo non proviene nemmeno da un partito fascista storico

MB

Luca Massaro ha detto...

grande MB, mi compiaccio di ricevere tuoi versi e tue considerazioni

Anonimo ha detto...

ma anch'io mi piaccio, non esageriamo: non so in quale vita, ma nasciamo poeti

No, a parte gli scherzi: ho dovuto fare un corso serale di poesia brutta, di solito la scuola di estetica impone il bello e nonostante ciò nel brutto ti scappa anche il bello, del tutto inconsapevole

[..]
Prima il marchio verde, per lavorare
poi le armi, per obbedire
[..]

così, d’emblée. e mi meraviglio

MB

Anonimo ha detto...

come è bello quando tutti si piacciono... evvivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Anonimo ha detto...

aspetta a gioire, dimmi piuttosto se ti piace questo, se funziona

Medvedev: “Sono dei bastardi, li odio, vogliono la nostra morte. Farò di tutto per farli sparire”

Fabio: “Sono dei bastardi, li odio, vogliono la nostra vita. Farò di tutto per farmi sparire”

MB

Anonimo ha detto...

e con questo Fabio cosa vuoi dire? se c'è chi è masochista e vuole sparire che lo faccia, vuole dire che non si piace
bye bye

Anonimo ha detto...

Il tema dell'eutanasia, non stai seguendo l'attualità sui giornali? Non partecipi all'opinione pubblica? :-D

ricordo che una volta mi ero trovato a giocare con amici e continuavano a fare battute su Erba

"Ragazzi, ma perché?"

neanche un nanosecondo, come un fermo immagine nelle animazioni giapponesi, un'eternità, e crocifisso in sala mensa: "Ma come?! Ma non hai la televisione?? Non hai sentito la notizia? La strage di Erba! Ma nooooo, ma non è possibile!! Ma dove vivi, dove vivi"

E li ho veramente capito il grandissimo beneficio di non possedere la televisione, il male causato dalla televisione (che poi ho scoperto che uno di loro ha la TV solo al cesso, al posto del giornale, ma è un altro discorso)

E ho pensato: Bastardi! mo' faccio domanda per entrare nei mormoni!!

MB

Anonimo ha detto...

ma sparire non vuole dire solo morire, si può sparire dalla vita e dalla vista di chi ci vuol male anche restando in vita, non lo sapevi? ma come sai tante cose, e questa che è così banale te la sei scordata? ma valli a capire queste grandi teste e grandi geni

Anonimo ha detto...

quindi per te eutanasia è masochismo?

i neonazisti che rompevano i coglioni ai confini (con grande aiuto finanziario delle oligarchie UE) sono andati a prenderseli con le armi, altro che vista!

la denazificazione
https://it.wikipedia.org/wiki/Denazificazione

con me sfondi una porta aperta: l'ignoranza e la decostruzione per me è parte del metodo, cioè esattamente il contrario

[..]Bisogna prenderla e farla a pezzetti, smontarla, spiaccicarla[..]
Vladimir Nabokov, Lezioni di letteratura russa, Garzanti

concordo con Luca

MB

Anonimo ha detto...

Ma chi ti ha detto che l'eutanasia sia masochismo per me ? per poter giudicare il mio pensiero senza conoscerlo non fare come chi prova antipatia, e pur di dare addosso si inventa ragioni che non mi appartengono, peccando di intolleranza verso chi pensi di conoscere sbagliando.
E l'intolleranza sai bene che è figlia dell'ignoranza, e non dovrebbe appartenerti. Non attaccarti ai grandi scrittori e pensatori e altri che dal passato ci hanno lasciato perle d'oro, ma che, a mio modesto parere, vanno consultati per argomenti e fatti molto più incomprensibili. Sul neonazismo si è detto tutto e di più, come se il mondo di oggi non avesse dei proseliti, come se oggi fossimo tutti migliori, ma così non è, con questo non difendo certo gli indifendibili, per questo il tuo discorso cade nel vuoto, ma non senza ringraziarti perché anche se non approvo tutto quello che scrivete te e Luca, però sono 2 voci tra le tante, e do atto che son pur sempre libere e ancora in numero inferiore a quanto dovremmo avere, ma è sempre facile dire e giudicare quel che fanno altri, anche se è segno di libertà e di non indifferenza che è anche peggio. Ora per quel che riguarda il discorso sui neonazisti, sappiamo come la Germania l'avevano ridotta e non si aspettavano certo quello che sarebbe accaduto, come reazione. Allo stesso modo dopo la caduta del muro di Berlino, ti sto scrivendo la superfice dei fatti, l'Unione Sovietica non esiste più ed è subentrata la Russia. Ma il problema sta nell' avere ai confini nazioni che sono diventate, o lo stanno diventando appartenenti alla NATO, e gli USA hanno stimolato e sovvenzionato rivoluzioni, portando alla carneficina di popolazioni i cui governi avevano il torto di essere simpatizzanti della Unione Sovietica. Anche a me questo comportamento dittatoriale non piace, a maggior ragione anche a Putin, presidente di un paese grande anche di più degli USA. Questo per un discorso solo superficiale perché in realtà c'è molto altro di più e più grave.
Ma non sono d'accordo in nessun modo a chi per qualsiasi motivazione grave o no, rifiuta la discussione e il confronto dimenticando ogni razionalità e portando morte senza alcun rimorso, parola sconosciuta a chi vuole fare politica, perché per averne bisognerebbe avere una coscienza.

Anonimo ha detto...

se c'è chi è masochista e vuole sparire che lo faccia, vuole dire che non si piace

se chi sparisce è masochista, l'eutanasia è masochismo?

chi me l'ha detto? nessuno, è una domanda: si chiama dialogo

Anonimo ha detto...

Grazie caro saputello, ma nessuno ti ha detto che ci sono tanti modi di dialogare e di esprimere alcuni fatti? Sarò più chiaro con 2 esempi di poco tempo fa, forse così
capirai meglio.
Qualche sera fa con alcuni miei amici, sorprendemmo uno stronzo che "infastidiva" un bambino, lo stro. una volta scoperto si dette alla fuga. 3 miei amici lo inseguirono e lo stavano massacrando di botte, ma noi altri glielo impedimmo, urlando prima e poi sottraendolo dalle loro mani. Gli gridammo " ma che fate? lo volete ammazzare?" loro risposero di si, che era la fine che meritava. Per legge anche lo stro. ha dei diritti che vanno rispettati, e loro non potevano sostituirsi alla legge, è giusto così. L'ammalato, perché di ammalato si tratta, è stato poi arrestato.
Secondo esempio.
prima della fine dell'anno scolastico un bidello sorprende 2 bambini della 4° elementare che scappano sotto il suo naso, dai bagni. Dal luogo esce odore di fumo di sigaretta. Il bidello sgomento urla
" ma stavate fumando?"
Questi sono 2 ammissioni di fatti espressi tramite domanda. Niente di male, è uno dei tanti modi che gli umani usano mentre dialogano.
Mi auguro che con questi esempi tu capisca cosa voglio dire.