venerdì 7 febbraio 2014

Sy rizza

[via]
Stasera, vestito più o meno così, ma con il culo più in forma, partecipo a una riunione politica in vista di future amministrative, ma non importa dire dove e come. Politica senza politica, quindi politica, nel senso che i partiti (e i movimenti e i club) non sono invitati, i partiti, a livello locale, sono guidati da scalzacani con tutto il rispetto per i cani, mentre a livello nazionale sono guidati da marpioni e/o marrani dallo stomaco peloso, il vello interno, sì sì, proprio così la penso e qui la dico. E dunque, invitato, ci vado, ci vado perché vedo gente, ascolto cose, in silenzio perché non ho particolari proposte da fare, ho bisogno solo di volti che tentano discorsi pubblici, argomentazioni affannose, anti persuasive e dunque anti rettoriche, l'idea di cosa pubblica da custodire, mantenere, far progredire, perché qui intorno, intorno allo spazio in cui vivo, da un punto di vista  biologico, i cinghiali, molto più degli umani, hanno avuto e stanno avendo un vantaggio evolutivo. Se almeno non avessero il pelo a setola si potrebbe pensare a una nuova Las Vegas per gli animalisti.
Vado, anzi: vo.

2 commenti:

riccoespietato ha detto...

..."e chi resta?"

Luca Massaro ha detto...

per restare in tema titolo, potrei, beffardamente, rispondere: "Gli s'ammoscia". Ma dato che non è così - e perché forse lo spiegherò poi - mi sembra più opportuno risponderti in rima: "Fa festa".